Texts

About

Aosta: blitz de La Foresta Che Avanza contro lo sfruttamento degli animali nei circhi

Aosta, 14 marzo 2015  - "Un circo senza sofferenza è possibile" Questo lo slogan sullo striscione esposto questo pomeriggio durante un blitz nei pressi del circo delle stelle da alcuni militanti de La Foresta Che Avanza, gruppo ecologista di CasaPound Italia. "Ancora una volta - afferma Erik Saderi, responsabile de La Foresta che Avanza Valle d'Aosta - interveniamo per sensibilizzare i cittadini sul tema dei circhi con gli animali; una pratica barbara che educa al cinismo gli spettatori più giovani, facendo perdere la percezione al bambino della reale natura degli animali, inquadrandoli come semplici oggetti di divertimento. Nei circhi gli animali vengono sottoposti a sofferenze e umiliazioni che annientano la loro natura, per non parlare dell’esposizione degli stessi nelle gabbie: un'abitazione crudele e contro la natura stessa degli animali esposti”. "Con l'occasione ci appelliamo alla giunta comunale di Aosta - continua Saderi - perchè si adoperi per adeguare il nostro statuto comunale affinchè vi sia un chiaro divieto, ad ogni circo che utilizzi animali nei propri spettacoli, di poter sostare nel nostro territorio, così come già altri comuni hanno deciso. E' uno spettacolo altamente diseducativo per i nostri bambini, fermiamo al più presto questi carrozzoni della sofferenza".